Vinicio Capossela live in Volvo

 

In giro per Milano con Vinicio Capossela, a bordo di una Volvo V40, in tour per “Rebetiko Gymnastas”, tra canzoni d’amore e solitudini: “La musica è il gioco… non per niente in molte lingue suonare si dice giocare…”.
E, ancora: “Quando si è più giovani si scrivono grandi canzoni su amori che vanno oltre la vita, quasi nella convinzione che poi la vita ci possa mettere rimedio. Poi col passare degli anni questa illusione va un po’ scemando…”
E solitudini: “Perché non si è mai così soli come quando si è innamorati…”

 

 

“Il viaggio è la forma metaforica più comprensibile dell’avventura umana. Spesso mi sono occupato di viaggi… Non credo che sia importante il viaggio di per sé… Quello che regala il viaggio è Itaca. Non è il fine, è il mezzo…”

 

 

“Passo la maggior parte del tempo nei luoghi di spostamento”: fin da quando viveva nella sua auto, la Volvo 240 che ha dato il nome al primo album live dell’artista, Vinicio Capossela ha visto Volvo come una casa.

Oggi ci porta con sé in un viaggio a bordo della nuova Volvo V40, parlandoci di musica e passato.

In esclusiva per VolvoTV il racconto del tour di “Rebetiko Gymnastas”, l’ultimo bellissimo disco, passando dalle origini di “Live in… Volvo”, tra stralci di concerto, interviste e backstage.

tag

Taggato con: , ,
Pubblicato in Musica, Vinicio Capossela

condividi

commenta